COS’È LA SICUREZZA SUL LAVORO?

Se sei un’azienda, ci sono degli adempimenti ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. che hai l’obbligo di rispettare per non rischiare multe dalle autorità preposte e soprattutto per assicurare tranquillità e sicurezza ai tuoi collaboratori.

In Italia, solo nel primo trimestre del 2021 ci sono stati circa 306 morti sul luogo di lavoro (9,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2020), un dato abbastanza preoccupante che sta a significare la scarsa attenzione da parte del Datore Di Lavoro a tematiche delicate come la Sicurezza sul Lavoro.

CHI È IL RESPONSABILE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO IN AZIENDA?

All’interno di un’azienda la prima figura incaricata di garantire la sicurezza sul lavoro e sulla quale ricade appunto l’obbligo del mantenimento dei livelli della stessa è il datore di lavoro. 

Questo soggetto deve assolvere agli adempimenti previsti, come evitare che probabili e possibili pericoli dovuti all’esercizio della sua attività possano tradursi in rischi per i lavoratori che vengono assunti per il compimento di tale attività, i quali però non decidono i criteri per portarla a termine, poiché il potere organizzativo spetta solo al datore di lavoro.

Il datore di lavoro, cioè, organizza l’attività di impresa per portare a termine il lavoro che dovranno svolgere i dipendenti, i quali si devono attenere a quanto viene loro richiesto, ma nel fare questo il datore di lavoro ha l’obbligo di salvaguardare l’integrità psicofisica dei lavoratori eliminando o cercando di ridurre al massimo irischi che possono procurare dei danni a questi soggetti.

QUALI SONO GLI ADEMPIMENTI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO?

1 – IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (DVR) E VALUTAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI 

Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR): deve essere redatto dal datore di lavoro di un’azienda al fine di valutare i rischi specifici cui i lavoratori sono esposti ai sensi dell’art. 17 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

L’art. 17 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. ci dice che il Datore di lavoro di un’azienda, al fine di valutare i rischi specifici cui i lavoratori sono esposti, DEVE REDIGERE IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (DVR)

Si tratta di un Documento in cui vengono (appunto) valutati i rischi in azienda, suddivisi per luoghi di lavoro e mansioni lavorative

 

IL DATORE DI LAVORO PUÒ REDIGERE IL DVR O DEVE AFFIDARSI AD UN CONSULENTE ESTERNO?

Il DVR, essendo un documento che DEVE REDIGERE IL DATORE DI LAVORO, può, ovviamente, anche essere redatto dal Datore di Lavoro stesso, senza affidarsi a consulenti esterni.

Potrebbe, però, correre una serie di rischi legati al non sapere come va redatto un DVR o come vanno valutati i rischi, il che porterebbe a conseguenze disastrose.  

Proprio a tal proposito, 800 aziende Abruzzesi ci hanno affidato il compito di curare tutta la loro documentazione per la sicurezza sul lavoro, liberandosi da inutili preoccupazioni.

In merito alla consulenza per la sicurezza sul lavoro, il metodo AFES si basa su pochi e semplici passaggi:

  • Acquisizione informazioni tramite sopralluogo in via telematica o presso cliente
  • Valutazione dei rischi e redazione del DVR e supporto all’ottimizzazione dei processi aziendali con l’obiettivo di minimizzare l’esposizione ai rischi lavorativi;
  • Procedura di data certa
  • Consegna e illustrazione del DVR

Chiedi informazioni a un nostro esperto.

Accetta l'informativa sulla privacy *
Grazie per averci contattato, un nostro consulente ti risponderà nel più breve tempo possibile.
Ti preghiamo di riprovare.