Descrizione

Dopo i cambiamenti realizzati nel 2018 riguardante la segnalazione degli illeciti da parte dei dipendenti pubblici, è stata implementata da ANAC la piattaforma “Open Whistleblowing”, uno strumento creato appositamente per la gestione delle segnalazioni di illeciti da parte di essi.

La Delibera n. 1033 ha disciplinato l’esercizio del proprio potere sanzionatorio, tutelando gli autori delle segnalazioni di reati o di irregolarità.

Il GDPR 2016/679 diventa definitivamente operativo in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, avendo delle conseguenze in materia di Whistleblowing

Requisiti di ammissione al corso

Per lo svolgimento del corso di formazione sono necessari i seguenti requisiti:

  • Connessione ad internet veloce (consigliato: ADSL, 8MB download, 512KB upload)

  • Web browser: Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari, ecc.

Durata

 2 ORE

Costo

150 € + IVA

Crediti Formativi rilasciati

Attestato di rilascio

Attestato di partecipazione rilasciato da UNIPRO

Destinatari

A gli amministratori degli Enti Locali, ai dirigenti, dipendenti, funzionari e RPCT.

Finalità

Il corso ha lo scopo di donare ai funzionari, ai dipendenti, ai RPCT, ai dirigenti e agli amministratori dell’Ente Locale, tutti gli strumenti necessari da poter applicare in ogni caso specifico, basandosi sulla normativa in tema di Whistleblowing.

Il corso ha l’obiettivo di aggiornare tutte le figure prima citate sia sui contenuti del GDPR 2016/679, sui contenuti della L. 179/2017 per quanto riguarda il Whistleblowing, e per ultimo del D.lgs. 196/2003 per quanto riguarda la protezione dei dati personali.

Avendo una visione globale, si consolida la propria conoscenza, gestendo le segnalazioni di illeciti da parte dei Whistleblowers, in modo conforme alle normative.

Programma

  • PARTE I 

    Introduzione 

    • La definizione di whistleblowing.
  • L.179/2017 

    • Gli elementi che caratterizzano la tutela del dipendente che segnala illeciti. 
    • Le novità introdotte dalla L.179/2017 in ambito privato: cenni. 
    • Le novità introdotte dalla L.179/2017 in ambito pubblico: la modifica dell’art.54 bis D.Lgs.165/2001 (TUPI).
  • Linee Guida ANAC in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. Whistleblower) 

    • Obiettivi delle Linee Guida ANAC in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. Whistleblower) 
    • Ambito soggettivo. 
    • Le segnalazioni anonime. 
    • Il sistema di gestione delle segnalazioni. La gestione informatizzata 
    • Schema della procedura proposta per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite all’interno dell’Amministrazione: l’Allegato 1a alle Linee Guida ANAC in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. Whistleblower).
  • La Piattaforma ANAC “OPEN WHISTLEBLOWING” 

    • Dall’Allegato 1b delle Linee Guida ANAC in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. Whistleblower) al Comunicato del Presidente ANAC del 06/02/2018. 
    • L’accesso alla Piattaforma ANAC “OPEN WHISTLEBLOWING” e la possibilità di utilizzare la darknet TOR (The Onion Router). 
    • Inserimento dati e segnalazioni anonime. 
    • Comunicato del Presidente ANAC del 05/09/2018.
  • Segnalazioni che determinano l’intervento da parte dell’ANAC 

    • La tipologia di segnalazioni di illecito a cui può seguire l’attività di accertamento o di indagine da parte di ANAC.
  • PARTE II 

    La Delibera ANAC n.1033 del 30/10/2018 

    • Il Regolamento ANAC sull’esercizio del potere sanzionatorio in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati o di irregolarità. 
    • Il procedimento sanzionatorio. 
    • Il procedimento sanzionatorio semplificato
  • La Proposta di Direttiva della Commissione UE per la protezione del Whistleblower 

    • Gli obiettivi della Proposta. 
    • Campi di applicazione. 
    • La pronuncia della Corte dei Conti Europea: cenni.
  • GDPR 2016/679 e Whistleblowing 

    • GDPR e D.Lgs.101/2018: le modifiche al Codice in materia di protezione dei dati personali. 
    • L’art.2 undecies D.Lgs.196/2003.
  • La Delibera ANAC n.1074 del 21/11/2018: cenni 

    • L’aggiornamento 2018 del PNA 2016 
    • Rapporti tra obblighi di pubblicazione e trattamento dei dati personali alla luce del GDPR 2016/679. 
    • L’art.2 ter e l’art.2 sexies D.Lgs.196/2003. 
    • Rapporti tra RPCT e DPO (Data Protection Officer – Responsabile per la protezione dei dati).
  • TEST FINALE

    Durante il percorso formativo sono inoltre previsti esercizi di verifica utili a consolidare l’apprendimento dei contenuti erogati

Sei interessato ad acquistare il corso?

Clicca il pulsante qui in basso per acquistare il corso.

Modalità di pagamento: PayPal – Bonifico Bancario – Carta di Credito

Si voglio acquistare il corso
Grazie per averci contattato, un nostro consulente ti risponderà nel più breve tempo possibile.
Ti preghiamo di riprovare.